1° SOLLECITO RPCC DI NAPOLI – DISCUTIBILE GESTIONE DEL PERSONALE – RIMOZIONE BACHECA SINDACALE COISP

Oggetto: 1° SOLLECITO RPCC di Napoli – Discutibile gestione del personale – Rimozione bacheca sindacale Coisp

AL DIRIGENTE DELL’UFFICIO PREVENZIONE CRIMINE CAMPANIA

e p.c.

ALLA DIREZIONE CENTRALE ANTICRIMINE – ROMA

Egregio Dirigente,

giungono a questa Segreteria numerose segnalazioni da parte dei colleghi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, con le quali si lamenta una gestione assolutamente personalistica dell’Ufficio Servizi.

Pare che stia accadendo spesso, infatti, che personale a cui spetterebbe espletare servizio fuori sede sia comandato a svolgere servizio nella città di Napoli e viceversa. Alla richiesta di motivazioni da parte del personale che, nella circostanza, si ritiene danneggiato, se fornite, sono scarne e non soddisfano i richiedenti non esistendo all’uopo precise regole di applicazione, quindi il responsabile dell’ufficio servizi giustifica nel modo in cui, in quella data occasione o circostanza, ritiene più opportuno.

Ancora, sembra stia anche accadendo che nonostante il Suo preciso divieto di apportare variazioni al foglio di servizio, anche quando vi siano palesi errori riguardo alle zone di impiego, la composizione delle pattuglie ed i carichi di lavoro “perché poi si recupera dopo”, benché siano variazioni, sono consentite a vantaggio e/o a svantaggio del dipendente. Diversamente invece, si invoca la Sua disposizione per negare una legittima richiesta del dipendente analoga a quella invece consentita in altra occasione ad altro dipendente. Probabilmente tale arbitrio è privilegio di “pochi eletti”!

Tali modalità di gestione generano un’evidente disparità di trattamento ed un grande malcontento fra i dipendenti che vedono le loro richieste subordinate non a precise disposizioni del Dirigente o del regolamento di servizio ma all’ampia discrezionalità del responsabile dell’Ufficio Servizi.

Si rappresenta, a mo di esempio concreto, quanto accaduto nella giornata del lunedì in Albis, riguardo alla predisposizione dei servizi per quella data circa il fatto che sia stata nascosta la possibilità di espletare il turno pomeridiano nella zona di Ariano Irpino (AV), al personale della I sezione operativa al quale, per regolare turnazione, spettava svolgere quel turno, dirottandolo ad espletare altro turno di servizio meno remunerativo, a diretto vantaggio di personale della III sezione operativa che avrebbe, invece, dovuto espletare il turno mattutino.

Altra tipologia di lamentela giunta a questa O.S., anche in ordine alla predisposizione dei servizi fuori sede con pernotto, è quella inerente al tempo ridotto intercorrente fra la richiesta di disponibilità al personale ed il giorno di effettiva partenza. Per di più, riguardo alla turnazione del personale ed alle zone di impiego, alcuni operatori risulterebbero favoriti rispetto ad altri.

Stessa anomalia pare si riscontri in merito alla predisposizione dei servizi notturni svolti generalmente a supporto delle Squadre Mobili per l’esecuzione di provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, dove certi dipendenti seppur non beneficiari di alcuna esenzione prevista per legge, sembra vengano esonerati “per diritto acquisito” loro riconosciuto proprio dal responsabile dell’Ufficio Servizi.

In ultimo, ma non per questo meno grave, è stato comunicato a questa Segreteria ……. LEGGI COMUNICATO IN ALLEGATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *