CORONAVIRUS – CONGEDO STRAORDINARIO – DPR ART. 37 3/1957 DELUCIDAZIONI:

DI DIRITTO: per esami; per matrimonio DISCREZIONALE: per gravi motivi.
Quest’ultima fattispecie, così come previsto dalla circolare ministeriale 333.A/9807.F.4 del 1999, specifica che i giorni richiesti devono essere commisurati alle reali esigenze prospettate, non ponendo alcun termine temporale quantitativo di gg (che, nel caso di specie, sono fino alla riapertura delle scuole).
Il COISP è intervenuto presso gli uffici ministeriali affinché questa tipologia di concessione sotto forma di CS non vada a ricadere nei 45 gg di CS per malattia ma venga contabilizzato in un istituto a parte.
Il Dipartimento sta elaborando ulteriori circolari – che dovrebbe emanare nei prossimi giorni – che costituiscano una legittimazione/sanatoria di tale particolare tipologia di congedo straordinario .
È superfluo specificare che queste sono disposizioni mutevoli con l’evolversi dell’emergenza quindi, nulla toglie che le circolari potrebbero susseguirsi e modificare in modo restrittivo o espansivo quanto fin’ora stabilito.
Siamo certi di poter confidare nel buonsenso di ognuno in modo da privilegiare e non compromettere la reale esigenza di chi realmente ha la problematica e non ha altre alternative che non ricorrere all’istituto previsto dall’art.37 DPR 3 del 1957.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *