TORRE ANNUNZIATA: BIMBO SALVATO DALLA POLIZIA. IL COISP: “ EROE, ECCO L’UNICO TERMINE PER DEFINIRE IL NOSTRO SINDACALISTA

Nel pomeriggio di ieri nella villa comunale di Torre Annunziata, nel corso di una passeggiata dopo lunghe settimane di lockdown, un bimbo di appena due anni ha rischiato di perdere la vita a causa di un soffocamento. La tragedia è stata evitata solo grazie al pronto intervento di una Volante del Commissariato il cui personale, con professionalità, freddezza e competenza ha disostruito le vie respiratorie applicando con efficacia la manovra di Heimlich. Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Provinciale partenopeo del Sindacato di Polizia Coisp, intervenuto sulla vicenda ha dichiarato: “Eroe, è questo l’unico termine in grado di definire il collega che con estrema professionalità, preparazione e freddezza ha immediatamente percepito il pericolo comprendendone la natura ed effettuando alla perfezione l’unica manovra utile a salvare la vita del piccolo. Esprimo i più vivi complimenti al collega, che mi pregio di conoscere personalmente, il quale oltre ad essere un ottimo poliziotto sempre al servizio dei cittadini, è anche un brillante sindacalista della Polizia di Stato rivestendo l’incarico di Segretario generale provinciale aggiunto del Coisp partenopeo, sempre pronto a difendere i diritti dei poliziotti, specialmente in questo periodo di grosso rischio biologico dove i poliziotti napoletani sono costretti a lavorare senza forniture di DPI. Il mio pensiero va anche ai genitori ed al piccolo che hanno vissuto momenti da incubo. Esortiamo il Questore di Napoli – conclude Raimondi – a gratificare ed a ricompensare i suoi uomini per come meritano, avendo dato grande lustro alla Polizia di Stato.

Napoli 18.05.2020

L’addetto stampa Luigi Fusco – 3315467642

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *