CONDOTTA ANTISINDACALE – UPGSP NAPOLI DICHIARA DEL FALSO – RICHIESTA NOMINATIVO RESPONSABILE – VERITAS VINCIT – VERIFICA E 2° SOLLECITO

Signor Questore,

evitando ogni preambolo ed in modo molto franco, ci consenta di farLe notare che evidentemente non ha ben compreso che le relazioni sindacali, così come stabilite dalla legge, non sono un “optional”, ma rappresentano il fulcro di comportamenti corretti tra le parti firmatarie di contratti di lavoro ed accordi sindacali e che le azioni tese ad impedire, ridurre e/o ostacolare l’attività sindacale rappresentano una palese violazione del diritto sindacale e pertanto sono censurabili dalla legge.

Ancora una volta siamo costretti a sollecitare una Sua risposta in merito alla vertenza in questione che di fatto equivale ad un ostruzionismo, nei confronti di questa O.S., ad esercitare il legittimo diritto della propria funzione, in aperto spregio di corrette e funzionali relazioni sindacali.

Sono mesi che denunciamo violazioni e mal costume di alcuni Uffici di codesta Questura e puntualmente, come in questo caso, ci troviamo a dover promuovere azioni sindacali, talvolta molto articolate e laboriose, per far emergere le violazioni nonché le verità che hanno indotto questa Segreteria ad aprire una vertenza sindacale.

Il perdurare di tale atteggiamento da parte Sua, non fa altro che inasprire quel clima di “deficit” di relazioni con l’Amministrazione che giocoforza inducono questa O.S. a diffidarLa dal seguitare con questa linea politica che costringe questa Segreteria, anche se a malincuore, a denunciare alle Autorità competenti le Sue ripetute azioni per attività antisindacale ai sensi dell’art. 28 della L.300/70 e chiedere al Giudice la rimozione degli atti diretti o indiretti tesi a limitare e a disconoscere l’azione ed i diritti delle organizzazioni sindacali.

Questo accade soprattutto perché nelle risposte fornite a questa O.S., non è mai chiaro il soggetto da poter legalmente perseguire. Infatti sono 3 lunghi mesi che chiediamo che ci venga fornito il nominativo di chi Le ha dichiarato le false informazioni – in merito alla vertenza in questione – per poter dare mandato ai nostri Uffici Legali al fine di inoltrare il tutto all’Autorità Giudiziaria competente.

Pertanto si sollecita, per l’ennesima volta, il riscontro alla missiva di questa O.S del 23 febbraio scorso recante Prot. SP/88 e pari oggetto della presente, che ad ogni buon fine si allega.

La presente vale come ultima richiesta di sollecito. Distinti Saluti.

I l Segretario Generale Provinciale

Raimondi Giuseppe

In allegato la cronologia dei documenti citati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *